Quanti aiuti abbiamo a disposizione?

Gli aiuti che Effugio - Escape Room Game mette a disposizione per giocare in una delle proprie escape room per permettere ai giocatori di riuscire a scappare, sono potenzialmente infiniti. Nel corso del gioco gli aiuti forniti sono illimitati: spetta ai partecipanti capire se si ha bisogno di un determinato oggetto o di un determinato indizio oppure no. 

Nel caso in cui, durante la sessione di gioco, ci si trovi bloccati e non si riesca a individuare una soluzione che permetta di proseguire, si riceve il supporto dei Game Master, che attraverso un impianto di sorveglianza monitorano e tengono sotto controllo l'evolversi della situazione e, quindi, si propongono di fornire un aiuto a fronte di una situazione di stallo. Insomma, non si può definire a priori il numero e la qualità degli aiuti su cui si può contare, anche perché in realtà l'aiuto più prezioso è quello che dovrebbe provenire dal proprio cervello.

Che si tratti di decifrare un enigma, di risolvere un indovinello o di cercare un lucchetto da aprire, si può fare affidamento su tutto ciò che è presente all'interno della stanza: ciascun oggetto in teoria può essere indispensabile per la prosecuzione del gioco, e la bravura dei partecipanti sta proprio nel capire quali siano utili e quali, invece, non servano. In ogni caso, nella escape room c'è tutto quello di cui si ha bisogno per fuggire: è per questo che al di là di quelli forniti dai Game Master non si ha diritto ad altri aiuti provenienti dall'esterno. Bisogna, dunque, affidarsi alle proprie abilità, ma anche a quelle delle altre persone con cui ci si ritrova chiusi nella stanza: la cooperazione è il segreto per vincere, e mai come in questo caso è valido il detto secondo il quale l'unione fa la forza. Non bisogna prendere questo impegno alla leggera, però, perché a volte collaborare è meno semplice di quanto sembri.