Chi può giocare ad un Escape Room?

A Effugio - Escape Room Game possono giocare praticamente tutti, dal momento che non c'è bisogno di effettuare delle prove fisiche né sono necessari sforzi di alcun genere. Le stanze e le ambientazioni sono predisposte in maniera tale da poter essere esplorate da giocatori di tutte le età.

Non solo non è richiesta la forza fisica, ma non c'è nemmeno bisogno di disporre di conoscenze culturali specifiche: ecco perché anche i più giovani possono cogliere l'opportunità di entrare in una escape room e di provare a risolvere gli enigmi necessari per uscire. Nella maggior parte delle stanze non ci sono oggetti o scenari spaventosi né in grado di creare turbamento, di far scaturire ansia o di suscitare paura: insomma, la sola tensione che si vive è quella dovuta alla pressione che deriva dalla consapevolezza del tempo che passa, con il conto alla rovescia dei 60 minuti che, istante dopo istante, si fa sempre più incalzante. La sola accortezza da ricordare è che i bambini e le bambine che non hanno ancora compiuto 13 anni devono essere accompagnati da un adulto per poter partecipare: vale la pena di ricordare, in ogni caso, che tutte le stanze sono monitorate e tenute sotto controllo tramite un impianto di videosorveglianza, a tutela della sicurezza di tutti i partecipanti. 

Ecco spiegato il motivo per cui davvero tutti possono giocare a una escape room: giovani e anziani, uomini e donne, studenti e insegnanti, lavoratori e disoccupati, manager e operai, compagni di scuola e colleghi di lavoro, fratelli e sorelle, genitori e figli, fidanzati e amici. Considerato lo spirito collaborativo che viene chiamato in causa, questa esperienza è raccomandata anche a persone che lavorano insieme (dirigenti e subordinati, per esempio), che in questo modo hanno l'opportunità di consolidare l'unione e il legame di squadra in un'ottica di team building sempre utile e positiva.